Camera di commercio di Benevento - http://www.bn.camcom.it/

Registro imprese

12 March 2021

Stampa

Il Registro delle Imprese è stato istituito dalla legge di riordino delle Camere di Commercio applicando e contemporaneamente innovando il codice civile del 1942 (art. 2188 c.c.). L'avvio di tale registro era subordinato all'emanazione di un apposito regolamento che ha trovato attuazione nel D.P.R. 7/12/1995 n. 581. L'ufficio è divenuto operativo a tutti gli effetti a decorrere dal 19/2/1996. Il registro si articola in una sezione ordinaria ed in una sezione speciale; si ispira al principio dell'universalità, attuato attraverso l'iscrizione e l'annotazione di tutti i soggetti imprenditoriali indipendentemente dalla forma giuridica di svolgimento dell'attività e dal tipo di attività esercitata.
Il Registro Imprese costituisce, quindi, un'anagrafe generale dell'imprenditoria locale ed è certificatore e riconoscitore di categorie di imprese (con esclusione di quelle artigiane); risponde, inoltre, all'obiettivo della pubblicità legale e ad esigenze quali:

L'Ufficio Registro Imprese ha sede presso la Camera di Commercio competente per territorio ed è diretto da un Conservatore nominato dalla Giunta camerale nella persona del Segretario Generale o di un dirigente della Camera di Commercio stessa, sotto la vigilanza di un Giudice Delegato nominato dal Presidente del tribunale capoluogo di provincia. La nomina del Conservatore non prevede una durata massima ed il relativo atto di nomina è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. L'ufficio "provvede alla tenuta" del Registro Imprese e deve agire conformandosi alle disposizioni del Codice Civile contenute negli art. 2188 e seguenti; alle disposizioni specifiche di cui all'art. 8 della L. 580/93 (che in parte ha ampliato e modificato talune previsione del codice civile), alle disposizioni di attuazione del sopraccitato art. 8, che hanno trovato disciplina nel D.P.R. n. 581/95 e nelle successive modifiche (D.P.R. 588/99 e L. 340/00).
 

Il Registro delle Imprese è pubblico e deve essere reso disponibile all'utenza garantendone una facile consultazione.

Dal sito www.registroimprese.it i privati cittadini, le imprese e i professionisti possono consultare on line gli archivi camerali per estrarne visure, bilanci, fascicoli d’imprese.
 
Due sono le modalità: consultazione con registrazione e registrazione al servizio RI.CERCA
 
La prima modalità è un servizio accessibile a tutti e immediatamente utilizzabile: senza registrazione e senza versamento di credito prepagato.
 
La ricerca può essere effettuata nel Registro Imprese (per nome o prodotto/servizio), o nei Registri europei, ed è totalmente gratuita.
 
Nel Registro Imprese, individuata l'azienda di interesse, si potrà richiederne la Visura (ordinaria o storica), il Fascicolo (per tutte le società) o il Bilancio (per le società di capitali), pagando con carta di credito l'importo indicato: il documento verrà inviato alla casella e-mail specificata dal richiedente.
 
Il servizio di RI.CERCA rappresenta il principale servizio delle banche dati camerali reso disponibile agli utenti registrati.
 
Attraverso “registroimprese -Telemaco”, applicazione accessibile specificando le credenziali ricevute con la registrazione, è possibile utilizzare un insieme di funzionalità di ricerca che consentono di individuare:
 
- le imprese e le persone presenti nel Registro Imprese,
 
- i protesti per mancato pagamento iscritti nel Registro dei Protesti,
 
- i marchi ed i brevetti che risultano dalle domande depositate presso le camere di Commercio.
 
- le imprese e le persone presenti nei Registri Europei dei Paesi aderenti.
 
Ottenuti i risultati, visualizzati in una lista, il sistema consente di scegliere ed estrarre il documento desiderato tra quelli disponibili e proposti, a seconda dell'archivio interrogato, della forma giuridica dell'impresa, del ruolo della persona.
 
Il costo del servizio RI.CERCA è composto da una tariffa e da un diritto di segreteria stabilito dal Ministero dello Sviluppo Economico.
 
Per accedere al servizio clicca qui.